Want create site? Find Free WordPress Themes and plugins.

CONTROLLI, INDAGINI E PROVE SU MURATURA

Diagnostica strutturale

INDAGINI, PROVE E CONTROLLI PER LA CARATTERIZZAZIONE MECCANICA DELLA MURATURA

Prova di carico a compressione con martinetto piatto singolo

Prova per valutare e quantificare le tensioni d’esercizio di una muratura

Prova di carico a compressione con martinetti piatti doppi

Prova per valutare la deformabilità, il modulo elastico e la resistenza a compressione del corpo murario attraverso la curva sforzi-deformazioni

Prova di carico a taglio shave test

Prova per la valutazione della resistenza a taglio della muratura lungo i corsi di malta

Carotaggio dell’elemento lapideo e prova a compressione diretta di campione cilindrico

Prelievo di un campione di forma cilindrica e prova a compressione in laboratorio per la stima della resistenza cubica locale a compressione

Carotaggio dell’elemento lapideo e prova a trazione indiretta di campione cilindrico

Prelievo di un campione di forma cilindrica e prova a trazione indiretta in laboratorio per la stima del valore di resistenza a trazione

Prova sclerometrica su elemento lapideo

Prova non distruttiva per valutare l’uniformità del materiale e delineare le zone di scarsa qualità in base alla durezza superficiale

Prova sclerometrica su malta

Prova non distruttiva per verificare la qualità dei giunti di malta, valutandone l’uniformità in base alla durezza superficiale, mediante sclerometro a pendolo Schmidt® mod. PM

Prova penetrometrica su malta

Prova non distruttiva per valutare le proprietà meccaniche della malta

Analisi sonica o ultrasonica per trasparenza

Prova non distruttiva per qualificare la morfologia del paramento murario, valutandone l’omogeneità ed il grado di discontinuità

Tomografia sonica o ultrasonica

Prova non distruttiva per lo studio della conformazione interna delle sezioni indagate

INDAGINI, PROVE E CONTROLLI PER LA DEFINIZIONE DEI PARTICOLARI COSTRUTTIVI E DEL DEGRADO DELLA MURATURA

Termografia all’infrarosso

Prova non distruttiva per l’individuazione e la localizzazione in modo non distruttivo di eventuali fenomeni di degrado: distacchi, anomalie costruttive, preesistenze strutturali, discontinuità, lesioni, cavità, canne fumarie e condotti di ventilazione, ponti termici, fenomeni di umidità da risalita capillare, condensa, infiltrazioni, ecc.

Analisi magnetometrica con pachometro

Analisi per rilevare l’eventuale presenza di armature metalliche

Analisi video-endoscopica

Esecuzione di rilievo endoscopico per mezzo di apparecchiatura rigida a fibre ottiche per ottenere informazioni circa lo stato visibile di conservazione dei materiali e la stratigrafia delle murature

Analisi della tessitura muraria

Rilievo della muratura per individuare la forma, la dimensione dei blocchi e la tessitura del paramento

Analisi dell’ammorsamento murario

Esame della qualità dell’ammorsamento tra pareti verticali

Indagine georadar

Prova non distruttiva per verificare l’omogeneità e i difetti degli elementi strutturali, indagare le strutture interne e mettere in evidenza le caratteristiche degli elementi che costituiscono i manufatti

Saggio con osservazione visiva

Osservazione diretta delle parti accessibili dell’elemento per l’identificazione, la localizzazione e la descrizione delle zone critiche e dello stato di degrado

Analisi gravimetrica o misura ponderale del contenuto d’acqua

Misura per ricavare la percentuale di umidità presente nella muratura e le sue caratteristiche di imbibizione

Prova igrometrica in foro

Misura per ricavare la percentuale di umidità presente nella muratura

Analisi colorimetrica dei sali

Identificazione dei nitrati e dei cloruri

Assorbimento superficiale d’acqua

Prova per determinare la permeabilità all’acqua del materiale

Studio petrografico al microscopio su sezione sottile

Prova in laboratorio per la caratterizzazione mineralogica del materiale atta a fornire indicazioni qualitative sulla sua natura chimico-petrografica e sullo stato di conservazione

Analisi termica differenziale TDA

Analisi di laboratorio per la definizione semiquantitativa della natura chimica del campione

QUALIFICA DEGLI OPERATORI ADDETTI ALLA DIAGNOSTICA DI STRUTTURE IN MURATURA

Esecuzione, elaborazione e restituzione delle prove strumentali sono affidati a Tecnici laureati in ingegneria civile o architettura in possesso di Qualifica specifica di:

  • Esperto di 3° livello – settore PnD Ingegneria Civile
    rilasciata da RINA o CICPND secondo le norme UNI EN 473 (Qualifica e certificazione del personale addetto alle prove non distruttive) e ISO 9712:1999 (Nondestructive Testing – Qualification and Certification of Personnel)
  • Tecnico addetto alle indagini diagnostiche sugli edifici storici
    conferita da almeno 10 anni da Regione Lombardia a seguito di corso specifico della durata non inferiore a 600 ore

VOCI DI CAPITOLATO DI INDAGINI, PROVE E CONTROLLI DI STRUTTURE IN MURATURA

Per le citate prove, nella sezione download si può scaricare la descrizione della procedura di esecuzione, la strumentazione utilizzata ed i riferimenti normativi. Oppure si può procedere tramite il seguente link:



Via G. Galilei, 50 – Brescia

+39.(0)30.66.60.491

+39.339.811.29.22

Did you find apk for android? You can find new Free Android Games and apps.